Home » News » Operazione verità Il parco giochi abbandonato e l’attenzione per i bambini Il noto blog ancora smentito dai fatti. Dopo Marina della Lobra e Via Colli di Acquara una nuova “bufala”

Operazione verità Il parco giochi abbandonato e l’attenzione per i bambini Il noto blog ancora smentito dai fatti. Dopo Marina della Lobra e Via Colli di Acquara una nuova “bufala”

immagine[1]

Un parco giochi abbandonato giace in uno scantinato  sottostante la scuola media Pulcarelli. Quattro foto ben evidenti ed un appello-invocazione strappalacrime diretto all’amministrazione uscente: e l’attenzione per i bambini? Un interrogativo che contiene già una risposta implicita: di condanna. L’ha scritto il solito blog. Quello che già si era occupato dei servizi igienici a Nerano Lobra, mentendo sui costi, e di Via Colli Acquara, beccandosi una risentita smentita dal sindaco di Sorrento. Ora ci risiamo. Anche stavolta il nostro  blogger ha scritto dimostrando di non conoscere bene i fatti. La storia del parco giochi parte da lontano. Nel 2005 l’amministrazione comunale decide di realizzare un’area ludica attrezzata per i bambini. Si attivano le procedure e viene coinvolta la Provincia che acquista e trasferisce le attrezzature.  Passa un po’ di tempo: il 20 maggio 2006 (protocollo 8869) ed un assessore si impegna ad eseguire le opere propedeutiche all’installazione entro 30 giorni. Firma e sottoscrive, come risulta dagli atti. Ma in realtà quest’impegno resta sulla carta ed in concreto non si fa niente. Chi è l’assessore che ha assunto l’impegno poi non mantenuto? Questo il blog non lo dice. Perché? E se fosse una persona oggi vicina  al blogger sul piano politico? Gli errori degli amici si coprono, quelli dei nemici si denunciano? Ma qui è peggio: si fa passare per errore dell’amministrazione ciò che in realtà è stato provocato da un proprio sodale politico. Quindi è  per inerzia dell’assessore renitente che  le attrezzature restano  a marcire nel sottoscala della scuola.  Tanto è vero che il responsabile del servizio, giusto un anno dopo l’impegno assunto dall’assessore – siamo 25 maggio 2007 –  scrive che le attrezzature del parco giochi risultano in parte danneggiate e/o scomparse. A distanza di tutti questi anni, considerata la fatiscenza degli ambienti, difficile che si possa recuperare il parco giochi. Ma intanto si lancia un messaggio negativo nei confronti dell’amministrazione uscente. Senza ricostruire i fatti per come si sono svolti e senza indicare le precise e gravi responsabilità del caso. Ma il blogger  va a ruota libera? Il riferimento implicito ai suoi dante causa politici è voluto? Detto in soldoni: li danneggia intenzionalmente o per  mancata conoscenza dei fatti?