Home » News » Ancora un’altra grande serata di approfondimento quella tenutasi ieri sera a Marina della Lobra.

Ancora un’altra grande serata di approfondimento quella tenutasi ieri sera a Marina della Lobra.

11109036_898027256902137_5810943812909141202_o[1]

Dopo il passaggio dello “tsunami” di bugie e mistificazione erano tante infatti le cose da chiarire.
Dopo gli interventi del candidato sindaco Lello Staiano, Donato Iaccarino, Mosè Vinaccia e Concetta Massa, tema principale della serata è stato il progetto di riqualificazione dell’area portuale di Marina della Lobra.
Come prima cosa si è partiti con il tracciare una breve cronistoria di tutto l’iter seguito dall’amministrazione in questi lunghi 14 anni. Una rettifica resasi necessaria in seguito alle parziali ed incorrette informazioni date dal candidato sindaco della lista opposta Lorenzo Balducelli.
Guarda caso, infatti nel loro incontro fu fatta una breve cronistoria dell’iter seguito dall’amministrazione, prendendo però come punto di partenza il 2011, dimenticandosi (convenientemente) che l’iter in realtà era partito il 2001 con l’allora amministrazione Mosca (Leone Gargiulo vice sindaco).
Ha quindi volutamente evitato gli anni che vanno dal 2001 al 2011, proprio perché dal 2005 al 2010 lui, insieme a Giovanna Staiano, Michele Giustiniani, Sergio Fiorentino, Peppe d’Esposito erano assessori e consiglieri nella maggioranza guidata da Leone Gargiulo. Tant’è vero che decine di atti propedeutici alla realizzazione del progetto sono stati votati e firmati anche da loro.
Tutto d’un tratto, un mese prima dalle elezioni, annunciano invece di voler rivedere e rimodulare il progetto. Quello stesso progetto votato e portato avanti anche da loro nel periodo in cui sono stati in maggioranza. Viva la COERENZA.
Promettono di voler traslare l’attuale scogliera di 10 metri verso l’esterno e di non realizzare lo “scatolone di cemento” che dovrebbe ospitare il parcheggio.
Dimenticano però ancora una volta, che proprio nel periodo in cui loro erano in maggioranza, si provò a recepire una richiesta degli abitanti di Marina della Lobra, che prevedeva proprio l’ampliamento del porto spostando la scogliera di 10 metri verso l’esterno. Dopo circa 6 mesi, in seguito a numerosi incontri svolti presso la Regione Campania, fu purtroppo definitivamente bocciata tale ipotesi. Oltre che dalla Regione, il diniego arrivò anche dalla Soprintendenza, dato che il PUT non permetteva (e non permette) tale opportunità.
Promettere quindi di voler traslare demagogicamente la scogliera di 10 metri, ha purtroppo un unico significato che è quello di non voler realizzare la riqualificazione dello splendido borgo di Marina della Lobra, destinandolo purtroppo a restare nell’attuale stato di degrado per altre decine e decine di anni.
Se però da un lato richiedono l’allargamento del porto, promettono poi dall’altro di non voler realizzare il parcheggio interrato previsto al posto dell’attuale limoneto (limoneto?!?).
Confermando quindi ancora una volta la loro non volontà di realizzare la riqualificazione del borgo. Sarebbe infatti impensabile ed illogico pensare di poter realizzare da un lato un porto in grado di ospitare più barche e dall’altro però non prevedere la realizzazione di una parcheggio per gli abitanti, i diportisti e i turisti (l’attuale parcheggio ospita circa 35 auto).
Dopo questo excursus, si è poi passati alla presentazione delle opere e dei servizi previsti dal porto, che verranno meglio descritti nel video dell’incontro che pubblicheremo a breve.